Centro Antroposofico Residenziale

Centro Antroposofico Residenziale

Indirizzo: , Monte Civitello - Santa Certa (Perugia), Umbria
Telefono: 0744 902680 - 075 9460444
Sito web: www.santacerta.com
Email:manuelabernhardt@libero.it Scrivici

Benvenuti in terra francescana!
“Pace e Bene”
 ..Con queste parole di benedizione San Francesco si è rivolto all’uomo e alla natura.
Un eremo è un luogo di ritiro, un luogo appartato di raccoglimento – come spesso ricercato da San Francesco.
Egli ha attraversato col suo messaggio di amore divino il paesaggio montuoso dell’Umbria – di luogo in luogo – commovendo profondamente gli uomini.

Ed è come se egli avesse lasciato delle orme a Santa Certa, come nella prossima Gubbio. Nella quale al suo tempo infieriva un gigantesco lupo selvaggio – da Francesco ammansito col segno della Croce e con parole penetranti. Così la leggenda.

Due tappe dell’itinerario di pellegrinaggio passano vicino a Santa Certa. I lupi sono di nuovo nei boschi – a Santa Certa solo cani pacifici e gatti.

Santa Certa offre a coloro che per un breve periodo vorranno esserne ospiti, un’ampia sfera di sperimentazione. Nel suo territorio esteso per 50 ettari, nella pura solitudine dei boschi e dei pascoli ancora miracolosamente incontaminati dell’alto Appennino Umbro ci si potrà dedicare alle attività offerte nei diversi corsi. E sarà essenziale, pur in vari contesti, artistici come conoscitivi, l’esperienza di metamorfosi connessa con i ritmi della natura e del paesaggio. Per motivi organizzativi le iscrizioni dovranno essere effettuate non oltre 15 giorni prima dell’inizio del corso prescelto. NUOVA GESTIONE Manuela Bernhardt-Aprile, Walter Bernhardt, Renato Aprile Benvenuti in terra francescana!

“Pace e Bene”
Con queste parole di benedizione San Francesco si è rivolto all’uomo e alla natura. Un eremo è un luogo di ritiro, un luogo appartato di raccoglimento – come spesso ricercato da San Francesco. Egli ha attraversato col suo messaggio di amore divino il paesaggio montuoso dell’Umbria – di luogo in luogo – commovendo profondamente gli uomini. Ed è come se egli avesse lasciato delle orme a Santa Certa, come nella prossima Gubbio. Nella quale al suo tempo infieriva un gigantesco lupo selvaggio – da Francesco ammansito col segno della Croce e con parole penetranti. Così la leggenda.

Due tappe dell’itinerario di pellegrinaggio passano vicino a Santa Certa. I lupi sono di nuovo nei boschi – a Santa Certa solo cani pacifici e gatti.

Santa Certa offre a coloro che per un breve periodo vorranno esserne ospiti, un’ampia sfera di sperimentazione. Nel suo territorio esteso per 50 ettari, nella pura solitudine dei boschi e dei pascoli ancora miracolosamente incontaminati dell’alto Appennino Umbro ci si potrà dedicare alle attività offerte nei diversi corsi. E sarà essenziale, pur in vari contesti, artistici come conoscitivi, l’esperienza di metamorfosi connessa con i ritmi della natura e del paesaggio.


Per motivi organizzativi le iscrizioni dovranno essere effettuate non oltre 15 giorni prima dell’inizio del corso prescelto.

NUOVA GESTIONE
Manuela Bernhardt-Aprile, Walter Bernhardt,
Renato Aprile

Il tuo calendario

Puoi creare il tuo calendario personalizzato, aggiungendo gli appuntamenti che ti interessano.

Accedi o registrati qui!


Hai dimenticato la password?


Registrati qui!

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk