I dodici sensi

I dodici sensi

Porte dell’anima

di Albert SoesmanNatura e cultura Pagine: 280
17,50
Edizione: 3 edizione 2020
17,50

“Un viaggio appassionante attraverso i dodici sensi, un cammino di continue e inesauribili scoperte nel mondo della percezione, un modo nuovo di comprendere l’antroposofia.”

Il senso del tatto e il senso della vita, il senso del proprio movimento e il senso dell’equilibrio, l’olfatto, il gusto, la vista e il senso del calore, l’udito, il senso del linguaggio o della parola, il senso del pensiero, il senso dell’Io... Un viaggio appassionante attraverso i dodici sensi dell’uomo indicati da Rudolf Steiner, un cammino di continue e inesauribili scoperte nel mondo della percezione.


 INDICE DEL VOLUME
• Prefazione dell’Autore (1987/1998)
• Prefazione alla 1° edizione italiana (2012) • 1. Il senso del tatto e il senso della vita • 2. Il senso del proprio movimento e il senso dell’equilibrio
• 3. Il senso dell’olfatto e il senso del gusto
• 4. Il senso della vista e il senso del calore
• 5. Il senso dell’udito
• 6. Il senso del linguaggio o della parola, il senso del pensiero e il senso dell’io
• 7. Considerazioni finali: Il senso dell’io e la “coscienza storica”

• Postfazione
Rappresentazioni mediante schemi
Note
Appendice

Con uno stile chiaro e vivace, in modo molto comprensibile ma profondo, Albert Soesman traccia un profilo sorprendente dei dodici sensi dell’uomo. Chi sapeva, ad esempio, che attraverso il senso del tatto viene portata a coscienza la separazione tra l’uomo ed il cosmo e che al contempo ne può di nuovo venir cercato il collegamento? O che senza il senso della vita nessun medico più potrebbe aiutare, essendo il senso della vita come un sistema d’allarme attraverso il quale viene comunicato all’uomo il suo interno stato di salute... E che mediante il senso del proprio movimento percepiamo non soltanto i nostri individuali movimenti, ma contemporaneamente anche tutto ciò che muove verso di noi e che è in stretta connessione con il nostro destino...

Approfondire la conoscenza dei diversi ambiti dell’attività sensoriale, rivitalizzare e riattivare la percezione crea un vero e proprio spazio di incontro tra la persona che percepisce e ciò che è percepito. In questo incontro l’uomo può ritornare a se stesso a al contempo aprire un dialogo con l’altro e con il mondo.

 

Albert Soesman (1914-2007) esercitò la professione di medico dal 1943 al 1983 a L’Aja, in Olanda. Il tema dei dodici sensi fu per molti anni al centro dei suoi corsi e delle sue conferenze.

.


Libri e informazioni su Albert Soesman

Potrebbero interessarti anche:

I frutti della Rosacroce

I frutti della Rosacroce

Fabio Montelatici Progetto Rudolf Steiner - Pagine: 110
11,00€
Lavoro karmico e correnti karmiche

Lavoro karmico e correnti karmiche

Fabio Montelatici Progetto Rudolf Steiner - Pagine: 106
11,00€
Tolkien e l'antroposofia

Tolkien e l'antroposofia

Fabio Montelatici Progetto Rudolf Steiner - Pagine: 333
22,00€
La sfida di Rudolf Steiner

La sfida di Rudolf Steiner

Fabio Montelatici Progetto Rudolf Steiner - Pagine: 323
22,00€
L'incontro con l'Antroposofia

L'incontro con l'Antroposofia

Fabio Montelatici Progetto Rudolf Steiner
22,00€
Antroposofia e

Antroposofia e "La filosofia della libertà"

Sergej O. Prokofieff Widar - Pagine: 309
39,00€
Da Gondishapur a Silicon Valley - vol.2

Da Gondishapur a Silicon Valley - vol.2

Paul Emberson Agri.Bio.Piemonte Onlus - Pagine: 394
50,00€
La spiritualità dei giovani e le sue ombre

La spiritualità dei giovani e le sue ombre

Johannes Greiner Edizioni Arcobaleno - Pagine: 128
15,00€
Liberi di pensare nell'era dell'intelligenza artificiale

Liberi di pensare nell'era dell'intelligenza artificiale

Sergio Motolese L'Età dell'Acquario - Pagine: 247
19,00€
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk