Articolo:

Obiettivo puntato su selezione delle sementi e biodiversitÓ

di: Michaela Gloeckler

Cari amici di ELIANT,

Sono i piccoli selezionatori di sementi, soprattutto a livello regionale, che con competenza, dedizione e mezzi assai modesti si prendono cura dell’attuale molteplicità delle specie. Inoltre sviluppano nuove specie replicabili, impiegando tecniche di selezione naturali, che si possono adattare alle mutevoli condizioni climatiche.

Così facendo, garantiscono la biodiversità indispensabile per le sementi. Le grandi imprese produttrici di sementi, operanti su scala mondiale, si concentrano su specie geneticamente modificate e ibridi delle più importanti piante nutritive, quali mais, soia, frumento, riso, ecc., cioè su poche specie e grandi quantità – il che porta elevati fatturati e profitti.

Cosa abbiamo potuto fare nel 2014 per le specie dei cereali e la molteplicità delle specie?

Grande successo della nostra conferenza: a gennaio 2014 a Bruxelles


Insieme con Demeter International e altre organizzazioni, ELIANT ha esposto a Bruxelles informazioni in merito alle conseguenze che avrebbe recato l’eventuale approvazione, da parte del Parlamento UE, della nuova disciplina UE sulla circolazione delle sementi. La regolamentazione prevista limitava fortemente l’attività di selezione da parte di selezionatori non professionali e la moltiplicazione a opera degli agricoltori. Era così a rischio la molteplicità delle specie in Europa. A febbraio, alcune settimane dopo la conferenza, il Parlamento UE ha respinto il nuovo regolamento!

Festival delle sementi in città europee a ottobre 2014

A settembre e ottobre 2014 si sono svolti festival delle sementi ad Amsterdam, Atene, Bruxelles, Londra e in Romania. Ad Atene l’evento informativo è stato accompagnato da un workshop pratico e da una borsa di scambio di sementi.

Nel festival delle sementi di due giorni svoltosi a Bruxelles, tra gli altri, Florianne Koechlin ha parlato della pianta come essere vivente – la pianta non è un oggetto – e Christof Potthof della Rete Gen-etica ha commosso gli ascoltatori con la sua relazione „no alle piante geneticamente modificate in agricoltura e no ai brevetti sulle piante“.

Il festival di Londra ha fatto parte delle manifestazioni su scala nazionale „the humble seed“. In presentazioni, workshop e altre attività si sono diffuse informazioni in merito ai motivi per cui le sementi replicabili sono così importanti per tutti noi e devono essere tutelate.

In Romania l’accento della manifestazione, durata tre giorni, è stato posto sulle varie piante coltivate regionali e sulle sementi regionali. Sono stati spiegati i vantaggi e l’utilità di queste piante per l’ambiente e per la qualità dell’alimentazione.



I festival delle sementi hanno costituito un primo passo per dare a cittadini e selezionatori, in un interscambio diretto, consapevolezza dei loro diritti alle proprie sementi regionali. Nel prossimo anno ELIANT vorrebbe continuare questo lavoro a Bruxelles e in altre città. Possiamo svolgere questa importante opera solo con il vostro sostegno. Grazie di cuore per la vostra offerta.

Vi auguriamo un felice anno nuovo e vi salutiamo cordialmente

Per il team ELIANT

Dr. Michaela Glöckler