Articolo:

La Festa d'Estate - San Giovanni, 24 giugno

Come si festeggia il giorno di san Giovanni nelle scuole Waldorf? Eccone una breve descrizione.

di: Autori vari

La Festa d'Estate si celebra il 24 giugno, giorno di san Giovanni.
Abbiamo fatto tante belle passeggiate in campagna, sulle spiagge, nei prati fioriti e nei boschi.
Vogliamo che i bambini sperimentino gli elementi della natura, e l'estate è la stagione più favorevole. Possiamo giocare con la sabbia e con l'acqua, dondolarci sull'altalena, saltare e giocare a palla all'aria aperta o arrampicarci sugli alberi.

Abbiamo fatto il succo di tarassaco e raccolto tanti mazzi di fiori. Ora intrecciamo le ghirlande di san Giovanni, cantando una canzoncina.

Lega, lega una ghirlanda.
Noi leghiamo una ghirlanda.
Lottie, Lottie, buono e gentile,
noi tessiamo una ghirlanda.

Per la Festa d'Estate, i bambini possono portare in testa ghirlande di fiori.
Per fare in modo che resistano anche mentre facciamo i nostri giochi in cerchio, si preparano delle trecce di rafia per legare i fiori, che vengono consegnate ai bambini da portare a casa il giorno precedente.
I genitori metteranno i fiori nella treccia e la adatteranno alla testa del loro bambino.

Alcuni genitori hanno preparato delle 'stelle cadenti', realizzate in questo modo: alla spiaggia si raccolgono dei sassi rotondi grandi all'incirca come il tuorlo di un uovo.
Ogni sasso viene avvolto con un po' di fieno, poi con uno strato di lana cardata. Si preparano quindi delle strisce di carta crespa che vengono attaccate al sasso.
Il tutto viene poi ricoperto con dei quadrati di stoffa di misura adeguata in modo che, lanciando il sasso in aria, l'effetto sia quello di una bella stella cadente con una coda che sibila nell'aria.
La palla dovrebbe risultare grande quanto un'arancia ed avere un peso che permetta di prenderla facilmente.

I giochi a palla dei bambini stanno scomparendo: il calcio è uno dei pochi rimasti.
I giochi in cui la palla viene presa con le braccia e con le mani creano una dimensione di freschezza, sia in senso sociale sia in senso spaziale.
Oggi molti bambini non sanno più afferrare una palla, ed è un vero peccato.

Durante la Festa vera e propria, facciamo girotondi all'aperto, attorno all'albero in mezzo al prato, che rappresenta il punto centrale.
Il calore del sole, i fiori sul prato, le api che volano di fiore in fiore succhiando il nettare, le farfalle e tutte le meravigliose danze degli insetti rappresentano la base di ciò che facciamo nel cerchio.
Alla fine i bambini possono invitare a danzare anche i loro genitori.
Quando ci sentiamo circondati di luce e di calore, allora possiamo spalancare i nostri sensi, celebrando e danzando con ritmi e poesie la grande avventura dell'Estate.

I bambini di 6 anni possono rappresentare il loro spettacolo di marionette. Hanno costruito semplici marionette con delle stoffe che hanno colorato loro stessi, e hanno passato molto tempo esercitandosi nel manovrarle.
È stata messa in scena una leggenda popolare. A volte i bambini sviluppano la storia mentre stanno preparando le bambole.

Si fa poi insieme una merenda estiva, e quindi si consegnano ai bambini i quaderni delle pitture e dei disegni che hanno fatto durante l'anno, graziosamente rilegati.
Alla fine, tutti si salutano.
Una bella abitudine è lanciare in aria i bambini che stanno per lasciare l'asilo. I genitori dei bambini più piccoli fanno un ponte con le braccia. I bambini più grandi vengono sollevati e lanciati in aria con grida di: "Hurrah!" per tutto il percorso fino alla porta, dove vengono ricevuti dai loro genitori.

 



Articolo tratto da Edizioni Red

Tratto da: Come sviluppare tutti i talenti dei bambini




Libri consigliati:
Come sviluppare tutti i talenti dei bambini