Scheda dell'appuntamento


Dal 1 al 5 novembre 2017

2017-11-01

Socializzazione

Dai Fiamminghi a Magritte

 Indirizzo: Piazza della Valle, 3/a, Trieste, TS
 Organizza: Associazione Polvere d'arte

 Sito web: http://www.polveredarte.org
 Email: info@polveredarte.com

Viaggio e Stage di storia dell'arte a Bruxelles e Bruges

Bruxelles è una città di interessanti contrasti, a volte surreale come i quadri di Magritte, a volte quieta e lineare come le architetture fiamminghe dei mercanti che la resero ricca, a volte fiabesca come le armonie Art Nouveau di Victor Horta.

Gli stili architettonici rappresentati sono molti, variano da cattedrali e chiese gotiche alle facciate classiche del Palais des Nations e il Palais Royal, al sognante stile Art Noveau di Horta nei quartieri novecenteschi della città, ai palazzi dei mercanti che raccontano di un ricco passato affiancati ai palazzi d'avanguardia più moderni.

Ogni quartiere inoltre ha il proprio mercato: il mercato degli uccelli, il mercato dei fiori, il mercato antiquario, il mercato delle pulci e il mercato dei cavalli.

Spesso quando si pensa al Belgio si pensa a Bruges. I canali che le scorrono attorno come un filo di perle le hanno fatto guadagnare il titolo di città più romantica delle Fiandre.

Bruges, oltre ad essere uno dei centri più noti del Belgio, è la maggiore città delle Fiandre Occidentali e, anche grazie alla bellezza del centro storico ricco di canali, è riconosciuta come patrimonio dell’umanità da parte dell’UNESCO.

Pur essendo piccola e "classica", Bruges è una città ricca di offerte e di opportunità in cui ci si può perdere tra zone e tesori architettonici di valenza storica

I MUSEI

MUSEO MAGRITTE

Inaugurato nel 2009, il Museo Magritte espone le opere del grande maestro del Surrealismo. Centro di riferimento mondiale per lo studio e la conoscenza dell’artista, la collezione è la più ricca al mondo grazie a circa 200 lavori fra cui olii su tela, tempere, disegni, sculture, manifesti pubblicitari, spartiti musicali, fotografie vintage e film realizzati dallo stesso René.


MUSEI REALI DI BELLE ARTI DEL BELGIO

I Musei Reali di Belle Arti del Belgio sono la più importante esposizione d’arte di tutta la nazione. Collocati in quattro palazzi della città, ospitano una collezione che vanta più di 1000 opere tra dipinti, sculture e disegni rappresentando un circuito che spazia dall’arte antica a quella moderna: il Museo di Arte Antica (XV-XVIIIe secolo), quello di Arte Moderna (XIX – XX secolo), il Museo Wiertz e il Museo Meunier.

Il nucleo fondamentale del Museo di Arte Antica sono le opere dei fiamminghi, presentate in ordine cronologico, si parte dai Primitivi fiamminghi con Rogier van der Weyden, Petrus Christus, Dirk Bouts, Hans Memling e Bosch e si raggiunge l’apice con la sala dedicata Bruegel. Del XVII e XVIII fanno parte le opere di Rubens, Jordaens e van Dyck.

Il Museo di Arte Moderna ospita circa 200 tavole che raccontano l’arte in Belgio dal 1800 fino ad oggi: dal Neoclassicismo di Jacques-Louis David al Romanticismo di Delacroix, passando per il primo Van Gogh, un inedito e cupo Gauguin fino a De Chirico.


MUSEO GROENING

Anche noto come Museo comunale delle Belle Arti, il Groenigmuseum ospita una splendida collezione di opere d’arte dal XV al XX secolo, concentrandosi principalmente sugli artisti che hanno vissuto e lavorato a Bruges, offrendo un’interessante panoramica di sei secoli d’arte nei Paesi Bassi meridionali.
Una magnifica raccolta di dipinti dei Primitivi Fiamminghi costituisce il nucleo centrale della mostra permanente e, soprattutto, una delle migliori collezioni di arte medioevale in Europa: capolavori di Jan Van Eyck, iniziatore della scuola fiamminga, Hans Memling”, Gerard David e Hugo van der Goes. Interessante la sezione dedicata ai dipinti dei maestri del Rinascimento e del Barocco, e ai capolavori neoclassici del XVIII e XIX secolo.
Chiudono la raccolta museale una serie di dipinti dell’espressionismo fiammingo ed alcune opere di arte moderna del dopoguerra.


LA “MADONNA DI BRUGES” DI MICHELANGELO

Una scultura di appena un metro e mezzo, che impreziosisce la navata laterale destra della Chiesa di Nostra Signora di Bruges, si tratta della Madonna di Bruges che Michelangelo realizzò probabilmente fra il 1503 e il 1506.
Oltre al suo evidente valore artistico, l’opera porta con sé degli elementi di mistero che ne aumentano il fascino: pare infatti che l’opera sia stata realizzata e poi trasportata a destinazione di nascosto da Michelangelo negli anni in cui era impegnato alla realizzazione del David.
Subì diverse peripezie: durante l’occupazione napoleonica venne portata a Parigi per poi essere restituita nel 1815 e durante la seconda guerra mondiale fu trafugata dai soldati tedeschi e portata in Germania e infine ritrovata un paio d’anni dopo in una miniera ad Altaussee in Austria e restituita alla città di Bruges.


ATOMIUM e la mostra “Magritte. Atomium meet Surrealism”

È il monumento simbolo di Bruxelles. Creato in occasione dell’Esposizione Universale del 1958 dall’architetto André Waterkeyn, la costruzione, alta 102 metri, rappresenta i 9 atomi di una cella unitaria di un cristallo di ferro ingrandito 165 miliardi di volte. Le 9 sfere che formano l’Atomium hanno un diametro di 18 metri e sono collegate tra loro da scale mobili, dalle finestre di quella superiore si può godere di una vista panoramica su Bruxelles, mentre le altre sfere sono adibite a sale espositive.
Nella mostra temporanea “Magritte. Atomium meet Surrealism”, realizzata in occasione del 60° anniversario dell’Atomium, alcuni lavori dell’artista vengono presentate in 3D creando degli spazi in cui i visitatori entrano all’interno dell’opera stessa.

…E POI VISITA A QUARTIERI E MONUMENTI

PERCORSO “A FUMETTI”

Il Belgio non è solo la patria del fumetto, è anche uno dei posti dove l’immaginazione e l’inconsueto si realizzano. Più reali del reale i personaggi dei fumetti, grazie ad un’iniziativa partita dal 1991, vivono le loro avventure sui muri della città di Bruxelles, un invito alla fantasia, un modo di scoprire la città.


ITINERARIO ART NOUVEAU

Bruxelles vanta veri e propri gioielli di Art Nouveau, frutto della genialità di architetti come Victor Horta, le cui opere, hanno fatto della città belga una delle capitali indiscusse di questo stile inconfondibile.
Nella capitale la stagione dell’Art Nouveau inizia nel 1883 quando Horta progettò la dimora per il professore Emile Tassel, considerata il manifesto della nuova corrente artistica, a cui seguì la Maison Autrique, la Maison Solvay ed infine la Maison Van Eetevelde.


PROGRAMMA

Mercoledì 1 Novembre:
partenza da Treviso ore 8.40 e arrivo a Bruxelles ore 10.15.

Domenica 5 Novembre:
partenza da Bruxelles ore 21.05 e arrivo a Treviso ore 22.40.


CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE: € 690,00

(N.B. LE TARIFFE AEREE AUMENTANO MAN MANO CHE CI SI AVVICINA ALLA DATA DI PARTENZA. GARANTIAMO QUESTA TARIFFA FINO AL GIORNO 30 SETTEMBRE 2017. IN CASO DI ADESIONE DOPO TALE DATA LA TARIFFA DOVRA’ ESSERE AGGIORNATA ALL’EVENTUALE AUMENTO DEI BIGLIETTI DI VOLO.)



Il contributo comprende:

– volo A/R Treviso-Bruxelles (bagaglio a mano);

– sistemazione in Hotel*** in camera doppia e prima colazione;

– transfer A/R aeroporto-hotel;

– viaggio in treno A/R Bruxelles-Bruges;

– trasporti urbani;

– ingressi ai musei e monumenti in programma;

– lezioni di storia dell’arte tenute da Francesco Grazioli;

Il contributo non comprende:

– eventuale bagaglio in stiva da richiedere al momento dell’iscrizione

– supplemento camera singola: €160,00

– assicurazione annullamento viaggio (da richiedere al momento dell’iscrizione)

– tutto quanto non menzionato alla voce “il contributo comprende…”

POSSIBILITA’ DI ORGANIZZARE IL TRANSFER A/R TRIESTE-TREVISO

Per info e iscrizioni: info@polveredarte.com – 320 4248162



AGGIUNGI AL TUO CALENDARIO SEGUI IL CALENDARIO DELL'ASSOCIAZIONE


Condividi su:


Questa pagina è stata visitata 227 volte.

POSSONO INTERESSARTI ANCHE...

Uscita botanica ed astronomica

Dal 11 al 12 novembre 2017

Indirizzo: presso la tenuta di Montegiove - Lanuvio (RM)
Relatore: Sonia Ripanti, Fabrizio Geronimo

Festa dei 70 anni dell'Associazione per l'Agricoltura Biodinamica

Sabato 16 dicembre 2017, ore 15

Indirizzo: presso CPM Music Institute Via Elio Reguzzoni, 15 (M5 lilla Ca' Granda)

Cena Sociale

Sabato 26 maggio 2018, ore 19

Indirizzo: azienda agricola Settimo Miglio via Castiglione 86/a, Settimo Torinese


Il tuo calendario

Puoi creare il tuo calendario personalizzato, aggiungendo gli appuntamenti che ti interessano.

Accedi o registrati qui!






Hai dimenticato la password?


Registrati qui!

Newsletter

Notiziario mensile con il programma degli eventi in Italia.

ISCRIVITI

Sei una scuola o una associazione?

Vuoi segnalare un appuntamento?
Chiedici come si fa

SCRIVICI
Qui troverai tutti gli indirizzi e i programmi culturali completi di scuole, associazioni, gruppi di studio presenti in Italia


Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk