Associazione Gli gnomi di Rio Maggio


Associazione Gli gnomi di Rio Maggio

 Indirizzo: Via di Quarto 115 - 50012 Loc. Rimaggio - Bagno a Ripoli (FI)
 Telefono: cell. 360 922 902
 Sito web: http://www.glignomidiriomaggio.org
 Email: info@glignomidiriomaggio.orginfo@glignomidiriomaggio.org


Gli gnomi di Rio Maggio

L’Associazione fondata il 5 marzo 2005 e inaugurata domenica 17 aprile 2005, prosegue con i bambini un percorso artistico sorto proprio a Rimaggio nel 1998. Molti genitori allievi dei corsi di Acquerello, hanno chiesto in quel periodo che anche i loro bambini potessero dipingere e gioire , come loro dell’esperienza artistica. Ecco che presso il Circolo di Rimaggio, che già ospitava i genitori, cominciarono a frequentare nei pomeriggi, anche i bambini. Fiaba, per i piccoli del primo ciclo delle elementari e mitologia Nordica per i più grandi furono raccontate e dipinte con molta soddisfazione di tutti. La domanda che rimaneva da sviluppare era: come trovare un filo conduttore che divenisse per i bambini realtà di tutti i giorni e memoria. Studiando le fiabe e approfondendo il loro significato siamo giunti a dare una risposta : “Il tempo che scorre”, non tanto quello che passa negli anni, ma quello che è più vicino: l’anno, le feste, i riti e le attese. Quello era il senso.

Avevamo trovato la soluzione affinché queste esperienze non rimanessero fini a sé stesse. C’erano fiabe che potevano esser raccontate in autunno, altre che ci introducevano all’inverno e al Natale, altre ancora che aprivano il varco alla Primavera. C’era anche altro: la voglia di far lavorare i bambini con le loro mani, di farli provare, e scoprire come si possono trasformare i materiali e cosa accade quando “agiscono” le azioni. Abbiamo scoperto i materiali del bosco, trasformare acqua farina e lievito in un bel pane croccante, abbiamo preparato il calendario d’Avvento, i Cristalli d’inverno, i travestimenti del Carnevale, le Spade dei cavalieri, i buoni biscotti della Lepre di Pasqua…il Bastone della pioggia e tanto tanto ancora. Sono passati molti anni da allora e i bambini sono sempre numerosi e felici di provare a lavorare con le loro mani : infatti il lavoro delle mani viene sottovalutato. E’ faticoso, sì, coordinare i bambini: ognuno ha i suoi tempi, le sue percezioni, il proprio modo di rispondere all’esperienza, le soluzioni, ma sono una ricchezza inestimabile per chi li sa ascoltare. I bambini attraverso il lavoro artistico-artigianale, affinano la loro manualità e si accorgono di possedere una memoria molto speciale che resterà con loro tutta la vita e che li risolverà in ogni quesito.

E’ una memoria non intellettuale, ma legata all’esperienza del cuore e del sentimento. I bambini lavorano volentieri e si impegnano con tutto il loro essere senza risparmiarsi mai, sempre pronti a vivere il “presente”. Dovremmo tutti imparare da loro, che sono liberi e sani proprio perché sanno mettersi in discussione e accettare senza pregiudizi le nostre proposte. Fino ad oggi, ai più piccoli sono state raccontate molte fiabe tratte dalla tradizione tedesca, nordica russa, facendo agire i personaggi sul tavolo del teatrino Hanno dipinto e usato i colori con una libertà insospettata. Fiaba e colore si avvicina ai bambini in modo molto semplicee diretto. Le fiabe parlano all'anima dei bambini, proprio perchè loro sono ancora aperti ad accogliere il "raccontare" e questo, li porta incontro una tale ricchezza di informazioni che neanche noi possiamo immaginare. Nella fiaba l'infanzia riconosce il senso della verità, in quanto è eredita di tutti i popoli. E' sorta nell'antico quando l'umanità viveva la sua infanzia e quindi racchiude in sé tutta l'evoluzione. Ogni bambino nel suo cuore vive personalmente l'esperienza e ne riporta conquiste, molto importanti.

Tali esperienze, che vivono nella sua anima, lo preparano alla crescita e al continuo cambiamento, ecco che ha bisogno di ritmi e processi ben precisi per poter procedere con equilibrio. Fare acquerello quindi vuol dire preparare sì, insieme tutte le cose che sono necessarie ma imparare a conquistare i gesti e le azioni importanti perché il “fare colore” sia pronto e tutta l'attività diventi una conquista. Senza fretta…sparisce l'ansia di concludere o la paura di affrontare, scompare la critica del proprio lavoro ed ogni bambino, sereno impara ad amare quello che fa, provando a vederlo da un punto di vista totalmente rinnovato. Ai ragazzi dai 9 anni è stata invece declamata l’Edda, la Mitologia Nordica e a quelli di 10 la Mitologia Greca e ai più grandi, canto per canto l’Iliade, l’Odissea fino all’Eneide. La Mitologia Nordica porta incontro ai bambini il complesso mondo delle forze elementari (fuoco, aria, acqua e terra ), come sorge il cosmo e le forze gigantee che gli si oppongono, le mirabili capacità divine che altresì vi portano la loro impronta e la loro moralità. I bambini sperimentano un sentimento vibrante di esperienze legate al "sentire, pensare, volere " dei futuri uomini.

Nella Mitologia l'umanità lavora all'anima proprio come i bambini. Quella Greca è più vicino a noi, gli Dei sono più terrestri delle divinità Nordiche. Si percepisce come l'uomo conquista se stesso fino a conoscere le forze della sua Umanità (le dodici fatiche di Ercole per esempio e le prove di Ulisse). I bimbi a dieci anni infatti vivono nel loro intimo la grecità e sentono le forze formative del racconto, quindi sono adatte a proseguire la conoscenza del mondo greco l’Iliade e l’Odissea e del divenire della storia, con l’Eneide e la civiltà Etrusco-latina. Ai ragazzi delle scuole Medie andando oltre, si sono raccontate le vite dei grandi da Buddha, Zarathustra, fino a Van Gogh e dai 9 anni in su sono state proposte attività che li introducessero a materiali artistici diversi, come l’argilla, nel tutto tondo nel bassorilievo e nel procedimento del vaso e della scultura, il disegno di forme come preparazione al lavoro con il rame fino a giungere allo sbalzo del rame e la tessitura iniziando dalla costruzione del telaio ecc... I ragazzi dopo queste esperienze, hanno riportato a scuola un’attenzione molto particolare, tanto che la comprensione e la partecipazione, nelle ore di epica, di storia e di artistica è stata particolarmente stimolante per loro, con soddisfazione anche dei genitori.

La nostra Associazione nasce, quindi, con l’intento di far scoprire e conoscere la possibilità di collegare “le azioni dell’Arte” con la vita di tutti i giorni per portarle dentro di sé come una nuova ricchezza nella crescente consapevolezza dei propri personali talenti. I bambini hanno bisogno di essere sostenuti nelle loro vere qualità, desiderano che il loro buon senso sia valorizzato e che non sia demolita l’idea che si formano a riguardo delle cose e delle situazioni.

L’esperienza pedagogica che si offre è stata maturata da Simonetta Torrini, insegnante di Scuola Materna presso le scuole Statali a Sesto Fiorentino, Fiesole, Barberino del Mugello e Bagno a Ripoli fino al ’91 e dal 92 ad oggi, affonda le sue radici in studi approfonditi di Pedagogia Steineriana, nel Corso di Acquerello dall’86 ad oggi come allieva di Fiorenza e Benedetta de Angelis, nella Formazione per insegnanti di scuola Waldorf, dal 1994 al 97 a Firenze e a Bolzano, in Corsi di Recitazione, Arte della Parola ed Euritmia. E’ socia fondatrice dell’Associazione Pedagogica Steineriana Fiorentina. Ha partecipato attivamente ai Corsi di costruzione Bambole e giochi, ai Bazaar di Natale e alle Feste di Primavera, alla Fondazione della Scuola Waldorf di Firenze e alla creazione di spettacoli di Teatrino con burattini e marionette in seta, sul territorio di Firenze.


SEGUI IL CALENDARIO DELL'ASSOCIAZIONE

Visualizzazioni: 1555



Il tuo calendario

Puoi creare il tuo calendario personalizzato, aggiungendo gli appuntamenti che ti interessano.

Accedi o registrati qui!






Hai dimenticato la password?


Registrati qui!

Newsletter

Notiziario mensile con il programma degli eventi in Italia.

ISCRIVITI
Questo sito web utilizza i cookie per migliorare l'esperienza dell'utente. Utilizzando il nostro sito l'utente acconsente a tutti i cookie in conformità con la Normativa sui Cookie.   Leggi tuttoOk